TOP
Ingegneria dell'Informazione

Ingegneria dell’Informazione: corso di laurea all’Università degli Studi di Padova

In una delle Università più antiche del mondo è attivo uno dei percorsi di studio più innovativi, dal nome stimolante e suggestivo: Ingegneria dell’Informazione.

Quello dell’Ateneo di Padova, come spiegato bene nella presentazione dell’offerta formativa, è un corso di laurea triennale che lascia ampia scelta allo studente di poter “costruire” la propria specializzazione, dopo aver acquisito gli “strumenti fondamentali trasversali” dell’area delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni. Un universo di competenze, quindi, decisamente “attuale” e, tra l’altro, con una peculiarità molto importante: il corso possiede, infatti, un curriculum totalmente erogato in inglese, per proiettare i ragazzi verso occupazioni (o successive lauree magistrali) sempre più internazionali e “multisettoriali”. E’ evidente che la lingua inglese, infatti, costituisce sempre più una vera e propria “propedeutica del lavoro”.

Le competenze

Il laureato in Ingegneria dell’Informazione, come illustrato sempre nella presentazione dell’iter formativo, acquisisce una competenza professionale flessibile, ed è in grado di affrontare problemi interdisciplinari, anche non immediatamente riconducibili a quelli affrontati nel corso di studi. Ad ogni modo è prevedibile uno sbocco nell’ambito di centri di ricerca e sviluppo di grandi aziende. 

Il primo scoglio da superare per il corso di Ingegneria dell’Informazione: il test d’ingresso

Per accedere al corso di laurea è richiesto il superamento di un Test d’Ingresso. Si tratta del test denominato TOLC-I (la cui struttura si potrà apprendere attraverso il sito della Facoltà), uguale per tutti i corsi di Ingegneria e svolto al computer. Il test è articolato in due parti: cultura generale + lingua inglese. In bocca al lupo, ragazzi!