TOP
Forbes

Forbes Academy e UniPegaso presentano il corso in New Space Economy

Per l’anno accademico 2021/2022 la Forbes Academy, in collaborazione con l’Università Telematica Pegaso, presenta il corso “New Space Economy: le nuove frontiere dello sviluppo economico create dalla progettazione nello spazio”. Due realtà, quella dell’Academy e dell’Università Telematica Pegaso, sempre attente agli sviluppi nel campo della formazione e soprattutto alle applicazioni che questa può avere su un mondo del lavoro in continuo mutamento. Era quindi solo questione di tempo per la nascita di un nuovo corso di alta formazione specificamente dedicato alle nuove frontiere date dalla Space Economy. 

Non è una novità il sempre e crescente interesse del nostro Paese verso, appunto, la Space Economy. La Forbes Academy, dedicata agli imprenditori di domani, ha quindi messo a punto un corso d’alta formazione totalmente dedicato alle conoscenze tecniche, alle abilità tecnologiche e alle visioni sui nuovi processi dedicati all’economia spaziale. Come mai prima d’ora, infatti, l’esplorazione spaziale rappresenta una vera e propria risorsa operativa a beneficio dei nostri sistemi economici. Di conseguenza, sono in atto particolari mutamenti a modelli di business applicati a più settori produttivi (dalle automobili fino al settore agroalimentare). 

Finalità del corso sarò quella di dotare gli studenti di specifiche conoscenze di livello avanzato su quella che è la Space Economy. Dotati delle competenze necessarie per valutare le ricadute e le possibilità offerte dall’economia spaziale sulle professioni di oggi e di domani, potranno valutarne gli effetti che sui modelli di business dei sopracitati settori. 

Il corso, erogato in modalità e-learning, prevede altresì laboratori online e specifici moduli erogati in modalità blended (online e in presenza). 

Una gradita novità è rappresentata dai titoli per l’ammissione: oltre alla laurea triennale e alla laurea magistrale/specialistica, è accettato anche il solo diploma di istruzione secondaria. 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata