TOP
design alimentare

Laurea in Design Sostenibile per il sistema alimentare: iscrizioni aperte

L’Università di Parma comunica la pubblicazione, sul sito web di Ateneo, del bando per l’anno accademico 2021/2022 per il corso di Design Sostenibile per il sistema alimentare. Si tratta di un nuovo corso di laurea triennale interagendo tra l’Università di Parma e il Politecnico di Torino. Ecco le informazioni essenziali relative al numero di posti disponibili e alle modalità di accesso.

L’Ateneo comunica che, per il prossimo anno accademico, sono 100 i posti disponibili di cui 2 riservati a extracomunitari non residenti nella UE. Il 16 luglio 2021 si terrà la prima prova di ammissione, con iscrizioni dalle 9 del 21 giugno alle 12 del 12 luglio. Le graduatorie saranno stilate in base alla votazione acquisita nella prova, con soglia minima di 35 punti. 

Si precisa altresì che qualora nella prima finestra concorsuale non saranno coperti tutti i posti previsti, sarà attivata una seconda procedura fino a esaurimento della numerosità programmata. Questa sarà programmata per il 30 agosto, con iscrizioni dalle 12 del 6 agosto alle 12 del 23 agosto. Qualora anche in questo caso non si dovesse raggiungere la quota di posti disponibili, sarà attivata una terza procedura fino ad esaurimento della numerosità programmata. Prova il 14 settembre, con iscrizioni dalle 12 del 7 settembre alle 12 del 10 settembre. Sia l’iscrizione ai test che le prove stesse saranno in modalità on-line e a distanza. Ulteriori info alla pagina dedicata. 

Il corso di laurea in breve

Si legge sul sito dell’Ateneo:

“Nel Design confluiscono le culture tecniche, umanistiche e della progettazione per l’elaborazione di progetti inediti. Il Corso di Laurea in Design Sostenibile per il Sistema Alimentare (Classe L-4) mette a sistema saperi e discipline diverse con lo scopo di formare figure professionali esperte nella progettazione di una vasta gamma di artefatti, tangibili e intangibili, con particolare attenzione al sistema cibo. La figura di designer che il corso intende formare, propone soluzioni innovative alle sfide della società moderna, grazie ad un approccio critico e consapevole.

Il Corso di Laurea prevede di enfatizzare il legame potenziale e, attualmente espresso in modo marginale, tra cultura del progetto di design e sistema cibo, con uno sguardo a scenari di consumo, gestione, produzione e circolarità sistemica. A supporto di tale legame si segnala che i due atenei sono coinvolti nelle progettazioni di iniziative culturali e scientifiche per la Rete delle Città Creative Unesco (https://en.unesco.org/creative-cities/) che ha l’obiettivo promuovere la cooperazione tra le città che hanno identificato la creatività come elemento strategico per lo sviluppo urbano sostenibile. La Rete è divisa in sette aree corrispondenti ad altrettanti settori culturali e, nello specifico, nel 2015 Parma è stata nominata per l’area gastronomia, mentre nel 2016 Torino per il settore design.

I principali obiettivi del Corso di Laurea sono relativi alla formazione di designer con una solida preparazione sul metodo progettuale, con una capacità di effettuare scelte progettuali in base alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica e con un significativo bagaglio di strumenti tecnico-scientifici a supporto dei suoi progetti.

La figura professionale che questa Laurea prepara è in grado di affrontare in modo completo e sistemico le esigenze del mondo produttivo in termini di progettazione di nuovi prodotti, di processi e di sistemi in un’ottica di sostenibilità economica, ambientale e sociale. All’interno del percorso formativo, sarà dedicata una specifica attenzione al sistema alimentare nel suo complesso, che include non solo i prodotti alimentari, ma anche tutto l’ecosistema industriale, economico e sociale che gravita intorno alla loro elaborazione, produzione, trasformazione, distribuzione, immissione sul mercato e consumo.

Il Corso di Laurea in Design Sostenibile per il Sistema Alimentare prevede una esperienza a tutto campo e arricchita dalla frequentazione di due contesti accademici complementari.

Il percorso formativo fra i due atenei è strutturato nel seguente modo:

– 1° anno presso l’Università di Parma

– 2° anno presso il Politecnico di Torino

– 3° anno: 2 distinti curricula (curriculum 1: «Design per l’industria e il prodotto alimentare» presso l’Università di Parma; curriculum 2: «Design per la sostenibilità sociale e ambientale del sistema alimentare» presso il Politecnico di Torino).

Il corso prevede un metodo di svolgimento della didattica frontale suddiviso in “laboratori” a cui afferiscono diversi moduli di insegnamento corrispondenti a singoli settori scientifico-disciplinari. I laboratori sono di carattere progettuale: gli studenti, dopo avere appreso in una parte iniziale le nozioni di base di ciascun insegnamento, sono chiamati a mettere in pratica quanto appreso mediante l’elaborazione di un progetto in base alle indicazioni dei docenti. Tale didattica, del tipo “learning by doing”, consente agli studenti e anche ai docenti di verificare sul campo l’apprendimento delle conoscenze trasmesse tramite la valutazione di progetti in cui confluiscono e si integrano le varie discipline oggetto del laboratorio.”

Vi ricordiamo che, per quanto riguarda l’intera offerta formativa dell’Ateneo, l’apertura generale delle immatricolazioni è fissata per l’8 luglio 2021.